Spiagge Salento

Il Salento si trova compreso tra il mare Adriatico ed il Mar Ionio, ed è solo negli ultimi 20 anni che la bellezza delle sue spiagge ha definitivamente conquistato il pubblico di vacanzieri, sia nazionale che internazionale.

fotografia-del-salento201

Piano piano questo ameno tratto costiero, che si sviluppa dal Golfo di Taranto fino a Capo Leuca per risalire ad est fino ad Otranto ed al Golfo di Manfredonia, è diventato sempre più apprezzato, complice la grande bellezza e pulizia del mare, che in qualche località da anni conquista ambiti premi come la Bandiera Blu europea, ed alle interminabili distese di sabbia dorata o bianchissima che si estendono soprattutto nel versante ionico, ma che non mancano nemmeno sul versante adriatico risalendo verso il nord di Otranto.

Dal Golfo di Taranto, scendendo verso sud la prima grande spiaggia che si incontra è quella di Porto Cesareo, un panorama magnifico di spiaggia sulla quale si affaccia un vero e proprio paradiso di sabbia e vegetazione, l’Isola dei Conigli. Più a sud, dopo un lungo tratto roccioso da Santa Maria al Bagno e Santa Caterina troviamo le spiagge del litorale di Gallipoli, belle, incontaminate e rinomate, come Rivabella, Lido Conchiglie, e la splendida Baia Verde con le acque color smeraldo.

Ancora più a sud da ricordare le belle marine di Ugento e di Salve, tra le quali è necessario citare una tra le spiagge più famose, Pescoluse: 8 chilometri di spiaggia contornata da dune, una località che lascia esterrefatti per bellezza e candore.

Passata la piccola spiaggia della Marina di Torre Vado la costa si fa aspra e rocciosa, e le prime spiagge che si incontreranno una volta doppiato Capo Leuca sul versante adriatico saranno da ricercare come gioielli incastonati tra gli scogli, come le piccole ma non per questo meno attraenti insenature nei pressi di Porto Badisco.

Più a nord, oltre Otranto un panorama bellissimo è offerto dalle spiagge di sabbia bianca dei Laghi Alimini, un paradiso naturalistico, di Torre dell’Orso e di San Foca.